Industries

Il focus della strategia di acquisizione di Olidata sono aziende con modelli di business B2B che operano sui verticali considerati di riferimento nel mercato IoT:

  1. Automotive IoT. Trend emergenti nel comportamento dei consumatori segnalano un cambiamento di consapevolezza senza precedenti in molti segmenti di mercato consumer in relazione alla  privacy e protezione dei dati e al bisogno di player tecnologici neutrali, indipendenti e affidabili. Spazi di co-working con caratteristiche digitali ben definite stanno diventando key driver per una generazione di start-up innovative e la sharing economy sta emergendo come un trend a lungo termine, modificando profondamente industrie tradizionali come l’Automotive. Daimler (Car-2-Go) e BMW (Drive-Now) hanno recentemente unificato le loro unità di business, riunendo 4 milioni di utilizzatori nel mondo.
  2. Le città stanno diventando il segmento di mercato più promettente per lo sviluppo IoT e i player tecnologici tradizionali non stanno fornendo soluzioni sufficiente in grado di soddisfare questi nuovi bisogni. Ci sono circa 600 aree metropolitane principali al mondo che con alta probabilità attrarranno più dell’ 80% degli investimenti complessivi in IoT.
  3. Industrial IoT. La capacità dell’innovazione IoT di ridurre i costi è stato il fattore primario di adozione dell’IoT nel settore industriale. Altri significativi incentivi all’investimento, come incremento di produttività, process automation e time-to-market sono degli acceleratori in questa adozione. I minori costi dei sensori hanno ridotto i costi complessivi associati a data collection e agli analytics. I fattori principali sfidanti per la crescita del mercato IoT sono la mancanza di standardizzazione, l’utilizzo di macchine industriali obsolete e le problematiche legate alla sicurezza associate ai big data. Soluzioni che fanno leva su Middleware sicuri integrati con piattaforme IoT intelligenti posso mitigare questi fattori accelerando l’adozione di questa classe di soluzioni.