Olidata

Storia

Olidata esordisce nel 1982 come Software House specializzata in soluzioni di contabilità e diventa uno dei principali player Europei di prodotti e servizi di Information Technology e di Office Automation.  

A Cesena nacque un’Azienda di eccellenza, riconosciuta sia nel settore pubblico che in quello privato, con centinaia di migliaia di sistemi hardware e software installati in Europa e in America Latina.

1990

Olidata entra nella GDO con la sua linea di prodotti e opera nel settore pubblico e privato.

1999

Quotazione alla Borsa di Milano.

2004

Espansione nei mercati esteri: Germania, Spagna, Paesi Bassi, Inghilterra, Cile, Perù, Uruguay e Nord Africa.

2010

Il pacchetto azionario di maggioranza della società viene acquisito da Acer, multinazionale taiwanese dell’informatica.

2014

La società Le Fonti Capital Partner S.r.l. acquisisce la maggioranza relativa detenuta da Acer.

2014

Nasce la divisione Olidata Energy dedicata a innovativi progetti e soluzioni di efficientamento gestionale integrato per P.A. e Pmi.

2016/2018

Dal 25 marzo 2016 Olidata SpA ha gestito un processo di liquidazione risolto positivamente con l’assemblea degli azionisti del 13 aprile 2018 che ha revocato lo status di liquidazione e approvato l’aumento di capitale di € 3.500.000 che si è perfezionato in data 19 giugno 2018, portando il nuovo capitale sociale di Olidata S.p.A. a € 4.025.480,00 suddiviso in n. 40.799.999 azioni ordinarie, prive di valore nominale.

2018

Partnership con Medion.
Nel settembre 2018 l'azienda ha ripreso l'attività con il notebook Medion distribuito in punti vendita Eurospin.

2018

Prima acquisizione: Italdata SpA.

2019

Definizione di un nuovo piano industriale che punta a rendere Olidata il primo veicolo europeo quotato interamente dedicato al tema della Trasformazione Digitale e del Paradigma di Internet.

2020 - 10 Gennaio

è stato deliberato un aumento di capitale sociale, di euro 7/Milioni a pagamento, in via scindibile, da attuarsi anche per tranche, in denaro e natura.

2020 - 10 Gennaio

Seconda acquisizione: Nextar Group.